Wikileaks offre ricompensa: “Chi ha ucciso Seth Rich?”

Condividi!

A quello che in America viene definito “Clinton body count”, si aggiungono in questi giorni tre nuovi morti:

Shawn Lucas, avvocato incaricato da sostenitori di Bernie Sanders di querelare la presidente della DNC (direzione del PD americano), Debbie Wasserman Schultz, dopo la fuga delle mail in cui dileggiava Sanders e mostrava di avere illegittimamente favorito la candidata Hillary. Il 2 agosto, Shawn Lucas è stato trovato morto nel bagno dalla sua fidanzata.

John Ashe, già presidente dell’assemblea generale delle Nazioni Unite, stava per essere sottoposto a un processo per aver tangenti prese da un ricco cinese, Ng Lap Seng, nel 1996. Seng aveva anche fatto donazioni illegali per la rielezione di Bill Clinton, in cambio, sembra, della liberalizzazione dei commerci; Ashe avrebbe dovuto testimoniare sui legami tra il cinese e i Clinton. E’ morto il 23 giugno scorso, il giorno stesso in cui avrebbe testimoniato: schiacciato da un bilanciere per sollevamento pesi.

E poi c’è Seth Rich, direttore del Voter Expansion Data del DNC. E’ stato ucciso da vari colpi di pistola alla schiena a due passi da casa, subito dopo che Wikileaks aveva diffuso le mail di cui sopra. Proprio per quest’ultimo omicidio, WL offre una ricompensa a chiunque abbia notizie:

Era lui la ‘gola profonda’?

AGGIUNTA:

Ci fanno notare di un’altra morte sospetta legata ai Clinton, negli ultimi giorni, quella di Victor Thorn, giornalista per la American Free Press e autore di libri sulla (contro) famiglia Clinton. Il primo agosto si è sparato, in casa.




Lascia un commento