Contadini russi contro IKEA: “Si è fregata nostro terreno”

Vox
Condividi!

La polizia russa ha perquisito la sede centrale del ramo russo dell’Ikea a Khimki, vicino Mosca.
Secondo Semion Shevchenko, un legale di Ikea Russia, le perquisizioni sono legate a una disputa sul terreno su cui sorge la sede centrale di Ikea. “Stanno cercando documenti che risalgono al 1993 sui diritti sul terreno. Stiamo fornendo i dati richiesti”, ha dichiarato Shevchenko.

Vox

L’impresa agricola collettiva Khimki ha trascinato in tribunale l’Ikea nel 2012 sostenendo che abbia ottenuto illegalmente il terreno.