TERRORISTA PAKISTANO GIOCAVA IN NAZIONALE ITALIANA DI CRICKET

Condividi!

Farooq Aftab, l’immigrato islamico espulso per terrorismo, perché voleva attaccare l’aeroporto di Bergamo, nel 2009 finì su Sportweek, il settimanale della Gazzetta dello Sport, perché lui, pachistano, giocava nella nazionale italiana giovanile di cricket e due anni prima era persino il capitano dell’Under 19. Idolatrato come “nuovo italiano”.

Tra una partita di cricket e l’altra, stava preparando un attentato all’aeroporto di Orio al Serio. In una intercettazione ha detto a un amico: “Se si vuole attaccare un aereo non è difficile”. Come prendere per il culo i giornalisti al soldo del Qatar.

PAKISTANO VOLEVA COLPIRE AEROPORTO BERGAMO

Farooq Aftab, oggi 26 anni, era un giocatore dei Kingsgrove Milano, squadra vicecampione d’Italia. “Qualche anno fa il padre l’ha portato da noi – ha spiegato Kamal Kariyawasam, perché il cricket in Italia parla straniero – e io l’ho messo in campo: ho capito subito che aveva qualcosa più degli altri. Aftab era un ragazzo tranquillissimo, che andava d’accordo con gli altri pachistani ma anche con i bengalesi e gli indiani, i cingalesi e gli italiani. Ultimamente l’avevo un po’ perso di vista, non lo vedevo da un paio d’anni”.

Sono tutti tranquilli, prima di uccidere.

Pensate che impareranno, i giornalisti, che regalare la nostra cittadinanza è demente? Non contateci, finché li pagano per pensare l’opposto.




Lascia un commento