Arcivescovo si pente: “Ho sbagliato a chiedere di accogliere profughi”

Condividi!

L’arcivescovo di Vienna, Schönborn, fa autocritica sull’accoglienza dei cosiddetti profughi musulmani. Dopo gli attacchi nella vicina Baviera e in Francia.

Il cardinale e arcivescovo di Vienna ha parlato dei problemi delle politiche integrazione dei rifugiati in Austria.

Lo sgozzamento di un prete a Rouen, forse sveglierà qualche altolocata coscienza nella Chiesa. E non solo nella Chiesa.

Purtroppo non abbiamo il video di quello che è accaduto a Rouen. Sì, sappiamo cosa è accaduto, ma l’impatto di vedere cosa accade è molto più potente del sentirlo dire. E’ il motivo per il quale Vox diffonde sempre i video delle stragi islamiche.

Come spiegato in questa sezione del sito katholisch.de , il cardinale Schönborn ha voluto “correggere alcuni punti” riguardanti le sue dichiarazioni fatte in passato sulla politica di asilo. In molte occasioni, aveva infatti paragonato l’attuale ondata a quelle dei rifugiati durante la seconda guerra mondiale o la Guerra Fredda, criticando chi non voleva farli entrare. Ha cambiato idea.

“In verità c’è una differenza”, ha detto, “quei rifugiati erano tutti i cittadini europei, che avevano più o meno la stessa cultura,per la stessa religione.”

Ma oggi con il Medio Oriente “c’è una differenza culturale e religiosa è un fattore di preoccupazione”.




Lascia un commento