TICINO raddoppia, firme per vietare burqa in tutta la Svizzara

Condividi!

Il Ticino raddoppia, dopo:

Prime multe in Ticino contro donne in burqa

Ieri mattina, dalle 9 alle 12, Giorgio Ghiringhelli e il gran consigliere della Lega dei ticinesi, Mauro Minotti, raccoglieranno firme al mercato di Bellinzona a favore dell’iniziativa federale che chiede di estendere a tutta la Svizzera il divieto di dissimulare il volto in pubblico entrato in vigore in Ticino lo scorso 1. luglio.

Ghiringhelli, responsabile della raccolta delle firme in Ticino nonché membro del comitato nazionale assieme a Lorenzo Quadri, Marina Masoni , Iris Canonica e Olga Cippà, aveva promesso ai promotori di portare almeno 5’000 firme dal Ticino. Ebbene, tale traguardo è vicinissimo e potrebbe essere raggiunto proprio stamane al mercato di Bellinzona. Del resto già nella votazione popolare del 2013 erano stati circa 63’000 i ticinesi che avevano votato a favore dell’iniziativa cantonale “antiburqa”, la quale aveva fatto da apripista in Svizzera. A livello nazionale occorreranno comunque 100’000 firme entro il mese di settembre del 2017 per la riuscita dell’iniziativa federale.

 




Lascia un commento