Rai si scusa perché non ha mostrato scena gay

Condividi!

Il “mea culpa” di RaiDue per “eccesso di pudore” nel tagliare la scena di “amore” gay simboleggia il folle clima di “normalizzazione” dell’omosessualità e di ogni tendenza sociale nel quale siamo profondamente immersi. La TV pubblica rinuncia così al suo fondamentale e delicato ruolo educativo, rappresentando e valorizzando acriticamente qualsiasi tipo comportamento sociale al di là di ogni opportuna e doverosa valutazione etica.

In altre parole, la decantata sensibilità di RaiDue alla, sempre mutevole, complessità contemporanea non è altro che ossequioso asservimento all’ideologia dominante del relativismo culturale.

Bacio gay: RaiDue chiede scusa per “eccesso di pudore”




Lascia un commento