Unicef collabora con Renzi alla sostituzione etnica degli Italiani

Condividi!

l’impegno dell’Unicef, una delle agenzie Onu preposte alla sostituzione etnica in Europa, prosegue senza sosta: la recente missione svolta da una delegazione dell’Unicef, guidata dal Vicedirettore generale Justin Forsyth, in Sicilia in alcuni Centri di accoglienza con i sedicenti minorenni non accompagnati:

BAMBINI A POZZALLO
BAMBINI A POZZALLO

ha operativamente avviato l’accordo di collaborazione tra il Governo italiano e l’Unicef stesso su questo importante tema”. E’ quanto ha detto il Presidente dell’Unicef Italia Giacomo Guerrera. In base all’accordo, l’Unicef sosterrà il Governo in alcune attività: dal monitoraggio degli standard di accoglienza dei minorenni migranti e rifugiati alla verifica delle condizioni di vita dei sedicenti minorenni clandestini nei Centri di accoglienza presenti in Sicilia, Calabria e Campania. Promuoverà anche il monitoraggio delle attività per la prima integrazione e dell’inclusione sociale degli adolescenti migranti.

Dei milioni di bambini – veri – italiani, che vivono in una delle 4,6 milioni di famiglie povere, si occupa nessuno. L’obiettivo, come in Grecia, è lo ‘sterminio etnico’ delle popolazioni europee e la loro sostituzione.




Lascia un commento