FASSINO: “IN ITALIA CI SONO TROPPI IMMIGRATI”

Condividi!

Gol a tempo scaduto di Fassino. La tramvata elettorale ha scosso i suoi neuroni e lo ha portato ad una conclusione ovvia, ma tardiva: ci sono troppi immigrati.

“Finora in Italia l’immigrazione è stata governata tutto sommato bene, ma in termini di numeri stiamo arrivando al superamento della soglia che è governabile. Se non lo vediamo per tempo, questo problema rischia di travolgerci”. Lo ha affermato l’ex sindaco di Torino, Piero Fassino, nell’intervento fatto alla direzione regionale piemontese oggi.
“Da sindaco e in campagna elettorale – ha detto Fassino – non mi sono risparmiato e ho incontrato moltissime persone. L’immigrazione è il tema che sempre e ovunque mi sono trovato davanti. E’ il più sentito nella aree a maggiore sofferenza sociale, dove gli immigrati sono visti in competizione
per la casa, il lavoro, il welfare. Si tratta delle stesse aree nelle quali abbiamo avuto i risultati peggiori”.
“Per esempio – ha aggiunto – nell’assegnazione delle case popolari, il criterio basato sulla composizione dei nuclei familiari premia sempre più spesso le famiglie immigrate, che fanno più figli. Bisogna domandarsi fino a quando la graduatoria unica è sostenibile. Questo per non alimentare conflitti tra chi quel diritto lo esige”.

Fassino, quello delle palazzine olimpiche ai clandestini africani stupratori. Quello che ha regalato appartamentini agli zingari. Quello che va alle feste di fine Ramadan.




Lascia un commento