PROFUGHI MARCIANO LUNGO QUARTIERE: “STUPREREMO LE VOSTRE DONNE”

Condividi!

Alcune decine di profughi somali hanno sfilato attraverso uno dei quartieri più esclusivi di Minneapolis, negli Usa, gridando contro i residenti e minacciando gli abitanti.

Una residente del quartiere, molto scossa in un’intervista televisiva, ha denunciato di essere stata minacciata di stupro.

“Stavano urlando contro di noi, dicevano che stavano venendo per rapire e  violentare”, ha detto a KSTP TV . “E ‘stata un’esperienza traumatizzante.”

I somali che vivono a Minneapolis sono quasi tutti musulmani sunniti, e gli abitanti della zona di Lake Calhoun dicono che questa non è la prima volta che un gruppo di profughi somali fa una marcia intimidatoria nel loro quartiere.




Lascia un commento