ANPI FIRENZE: “ISLAM E’ ANTI-COSTITUZIONALE, INCOMPATIBILE CON LIBERTA'”

Condividi!

Il presidente dell’Anpi di Firenze, l’ex procuratore della repubblica Ubaldo Nannucci, denuncia “il silenzio dell’Islam moderato” di fronte alla strage di Dacca, ma anche il conflitto tra i suoi principi religiosi e quelli della Costituzione. Qualcosa di ovvio per tutti noi che conosciamo l’Islam.

Nannucci ha espresso la sua opinione su facebook e un’intervista all’emittente Controradio.La segreteria Anpi di Firenze, pilatescamente, ha ritenuto di “prendere distanza”: “Opinioni che nulla hanno a che vedere con l’associazione. Tale tematica non è stata oggetto di discussione”.

“L’occidente – per Nannucci – si rifiuta di vedere che la dottrina islamica è incompatibile con i principi di libertà e parità dei diritti tra uomini e donne che caratterizzano l’occidente”. Manca il “coraggio – dice poi – di pretendere da coloro che seguono quella dottrina una chiara e formale dissociazione di condanna di ogni violenza e discriminazione, cui subordinare il godimento dei diritti civili che riconosciamo giustamente a tutti gli stranieri”.

Impossibile che prendano distanza: è la loro natura.




Lascia un commento