TOSCANA: UN ESERCITO DI 10 MILA PROFUGHI IN HOTEL

Condividi!

In Toscana i finti profughi sono 9mila300, la cifra record di uno ogni 403 abitanti, l’assessore Bugli: “Il nostro modello di accoglienza diffusa funziona”. La meningite lo insegna.

Per la precisione 8mila430 i richiedenti asilo oggi ospiti negli hotel della Toscana, l’8% di tutta Italia. Più 883 accolti negli Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asiolo e rifugiati), per un totale di circa 9mila300 fancazzisti.

CLICCA
CLICCA

Negli ultimi mesi è cresciuto il numero delle persone accolte, circa mille in più, ma anche le strutture (592, una trentina in più) e i territori comunali coinvolti (206 ad oggi, dei 279 comuni che si contano in tutta la regione).

Il modello rimane quello dell’accoglienza diffusa, per spargere il cancro in tutto il corpo. E funziona, vedendo i dati della meningite.

Su questo Regione e associazioni di Comuni non intendono arretrate: “E’ un modello che ha molti meriti – sottolinea l’assessore alla sostituzione etnica, il noto parolaio Vittorio Bugli –: garantisce una convivenza dignitosa tra gli ospiti, aiuta l’integrazione, razionalizza le risorse e nello stesso tempo riduce la pressione sui territori”.

E sparge le malattie in modo ‘democratico’.




Lascia un commento