BERGOGLIO INSISTE SU BUSINESS PROFUGHI: “ACCOGLIETELI”

Condividi!

Patetico. Il giorno dopo avere definita la strage di Cristiani in Medio Oriente “non un genocidio ma solo una persecuzione”, Bergoglio torna a battere il ferro sul business dell’accoglienza. Solo ieri ha scaricato in Italia altri clandestini islamici raccattati a Lesbo.

Per ognuno di questi, le a$$ociazioni vaticane prendono 35 euro al giorno dai contribuenti italiani.

‘Profughi’ siriani depositano 1,2 miliardi in banche turche, investono in immobili

“I rifugiati sono persone come tutti, ma alle quali la guerra ha tolto casa, lavoro, parenti, amici. Le loro storie e i loro volti ci chiamano a rinnovare l’impegno per costruire la pace nella giustizia. Per questo vogliamo stare con loro: incontrarli, accoglierli, ascoltarli, per diventare insieme artigiani di pace”: lo ha detto il Papa all’Angelus ricordando che domani ricorre la Giornata Mondiale del Rifugiato promossa dall’Onu.

Peccato chi ha la guerra in casa non abbia i soldi per pagare migliaia di euro e partire. Infatti da noi arrivano solo fancazzisti africani. E in Turchia i ricchi siriani.




Lascia un commento