MINISTRO TEDESCO CRITICA NATO: “GUERRAFONDAI”

Condividi!

Il ministro degli Esteri tedesco, Frank-Walter Steinmeier, ha criticato le esercitazioni della Nato nell’est dell’Europa, accusando l’Alleanza di essere “guerrafondaia”.

In un’anticipazione dell’intervista rilasciata alla Bild, Steinmeier sostiene che le vaste manovre lanciate dalla Nato sono controproducenti per la sicurezza regionale e potrebbero infiammare le tensioni con la Russia. Invita quindi l’Alleanza ad avviare più dialogo e cooperazione con Mosca.

Premier Bulgaria: “Non voglio flotta Nato in Mar Nero”

“Quello che non dovremmo fare ora è infiammare ulteriormente la situazione attraverso minacce di guerra”, ha detto il ministro. “Chi pensa che una parata simbolica di carri armati sul confine a est dell’Alleanza porti sicurezza, si sbaglia”, ha aggiunto.

Il 7 giugno scorso, la Nato ha simulato un attacco russo sulla Polonia. Le esercitazioni hanno lo scopo di testare la capacità della Nato di rispondere alle inesistenti minacce e si svolgono ogni due anni.

Per giustificare l’esistenza della NATO, essenziale alle spese miliardarie in armamenti, il Complesso Militare Industriale e Mediatico deve – sottolineiamo deve – inventarsi un nemico tecnologicamente avanzato. E qui entra in campo la Russia.




Lascia un commento