Balotelli è l’esempio di cosa accadrà continuando a raccattare Africani in Libia

Condividi!

I fratelli Barwuah (Balotelli) coinvolti in rissa: ragazzo perde 3 dita per sfuggire a pestaggio

Il sedicente italiano Mario Barwuah detto Balotelli, è il tipico risultato di cosa accade trapiantando un individuo in un ambiente a lui estraneo.

L’estraneità genera violenza. Sempre. Anche in individui normali.

A maggior ragione in chi– come i subsahariani, e Balotelli è biologicamente uno di loro – vi è una maggiore predisposizione naturale.

Per due motivi: l’eccesso di testosterone coniugato al basso quoziente intellettivo. Non possono controllare i loro istinti con la parte elevata del ragionamento. Ci sono motivi evolutivi per i quali sarebbe necessario un articolo a parte.

Il testosterone è direttamente implicato nell’aggressività. Naturalmente questa è, normalmente, un’aggressività “buona”, quella che permette all’uomo di competere nell’esistenza, ma come in ogni ambito, esiste una misura oltre la quale l’eccesso è negativo.

Nel caso del testosterone, una sua eccessiva presenza, causerebbe e causa, una eccessiva aggressività.
Il testosterone, è infatti direttamente correlato ad una maggiore propensione al crimine: http://www.autismwebsite.com/crimetimes/95c/w95cp4.htm.

Studi scientifici hanno dimostrato che individui con “troppo” testosterone, commettono più reati rispetto ad individui nella norma.

A questo punto, è interessante analizzare e capire se vi è, all’interno della specie umana, una differente e più alta concentrazione di questo ormone a seconda della popolazione presa in esame.
La risposta è si:http://jnci.oxfordjournals.org/content/85/6/506.extract

La misura di testosterone varia, come variano i gruppi razziali: più chiaramente, vi è un sostanziale eccesso di questo ormone nelle popolazioni africane sub-sahariane. Sia nei maschi (che stiamo importando in gran numero), sia nelle femmine (sorelle Williams?).

Quindi, l’alta presenza di questo ormone che è causa di una più alta aggressività, e di conseguenza di una maggiore attitudine a commettere crimini, spiega le statistiche che vedono gli Africani in testa a tutte le classifiche di reati violenti negli Usa e nei paesi di immigrazione come l’Italia. E spiega, la violenza endemica delle società nere, dall’Africa ai Caraibi fino ai ghetti americani.

E spiega, perché, è demenziale e criminale importarli come sedicenti profughi.

Non solo. Come scritto, l’alta aggressività viene mediata dall’intelligenza – che la veicola -, il problema si verifica quando l’alto tasso di testosterone coincide con un basso quoziente intellettivo.Questo accade nelle popolazionei africane sub-sahariane:

QIMONDO

Forte aggressività e bassa intelligenza: un mix non indicato.




Lascia un commento