Bergoglio riceve sceicca Qatar: “Con islamici siamo fratelli di pace”

Condividi!

Ormai siamo al delirio. “Noi dobbiamo essere come l’ulivo: musulmani e cristiani, noi siamo fratelli per la pace. Abbiamo la stessa radice”. E’ quanto ha affermato da Bergoglio ricevendo la sceicca del Qatar, Stato sponsor del terrorismo islamico, Mozah bint Nasser al-Missned.

Questo ormai è oltre l’eresia.

L’ha ricevuta oggi in udienza in Vaticano, donandole il suo medaglione con l’Ulivo della pace, che “ci ricorda la guerra, la divisione tra i popoli”.

Nell’incontro di è discusso dei problemi dell’istruzione e della crisi dei clandestini. La rappresentante del Qatar, madre dell’attuale emiro, ha presenziato alla firma di un accordo tra la Biblioteca Apostolica Vaticana e la Qatar Foundation pee l’educazione, la scienza e lo sviluppo.

 

Hanno discusso e si sono trovati d’accordo. Infatti, sia Qatar che Vaticano ospitano ‘0’ profughi. Ma parlano molto.




Lascia un commento