Chiude azienda, operaio tenta suicidio: in zona apre nuovo centro profughi

Condividi!

Uno degli operai di Taranto Isolaverde, società partecipata dalla Provincia messa in liquidazione, tra gli oltre 200 raggiunti da lettere di licenziamento, ha tentato il suicidio.

L’uomo ha ingerito una dose massiccia di farmaci. E’ stato il padre a soccorrerlo e a salvarlo. Lo rendono noto i suoi colleghi, che hanno scritto l’ennesima lettera aperta per chiedere alle istituzioni di trovare soluzioni per la loro ricollocazione.

Mica siete clandestini, per loro Alfano e Renzi hanno trovato i soldi per erigere a tempo di record un hotspot a Taranto. Per loro ogni giorno pasti e gozzoviglio gratuito. Voi zitti e arrangiatevi.




Lascia un commento