Dà elemosina a profughi: a 89 anni trascinata per strada e picchiata

Condividi!

Un’anziana di 89 anni di Bruck, in Austria, ha fatto l’errore di dare alcune monete di elemosina a 3 cosiddetti profughi che si erano presentati alla sua porta. Lo scrive il giornale austriaco Krone.at.

Non appena ha porto la mano, uno di loro ha trascinata l’anziana fuori di casa, l’altro gli ha rubato l’orologio, il terzo è entrato in casa per rubare.

Il furto non è riuscito solo grazie ad un vicino coraggioso. Quando il vicino di casa ha visto un profugo ceceno (17 anni) intrufolarsi nella casa, ha gridato per chiedere aiuto. Poi ha chiamato la polizia. Il ceceno, il complice di 18 anni afghano e un altro immigrato di 16 anni, sono stati trovati poco tempo dopo. I tre adolescenti hanno fatto una piena confessione.




Un pensiero su “Dà elemosina a profughi: a 89 anni trascinata per strada e picchiata”

  1. Non puoi pensare di far entrare tutti gli scarti dell’umanità a casa tua e quando poi ti portano via tutto chiedere:”Miscusi signor barbaro, potrebbe andare via”.
    Puttanate, questi vanno semplicemente “fatti sparire”.

Lascia un commento