CONTINUA LO SCEMPIO: MAGISTRATI TORINO DANNO 2 BIMBI A 4 LESBICHE

Condividi!

Le adozioni gay sono illegali, ma i magistrati se ne sbattono. Loro, la legge, se la fanno su misura.

Avevamo detto che la Cirinnà, anche così formulata, permetteva ai magistrati militanti di dare i bambini ai gay, e infatti, la ridicola Corte d’Appello di Torino ha accolto due richieste della famigerata stepchild adoption. I giudici della Sezione minorenni, con due sentenze distinte e illegali, hanno dato il via libera a due ‘coppie’ lesbiche per l’adozione dei figli delle rispettive partner. Le due domande, prima di ricevere il parere favorevole anche da parte della Procura generale, erano state respinte in primo grado.

In sintesi: il commercio dei bambini legalizzato da magistrati che sono al soldo delle lobby gay.

Ringrazino Alfano e i ‘cattolici’ del PD, che hanno approvato la legge al Senato senza vietare le adozioni gay, aprendo così la strada a questi scempi.

Figuriamoci cosa farebbero, i magistrati progressisti, se ci fosse la legge. Porterebbero via i figli ai normali per darli a Prato e Foffo.




Lascia un commento