Studio: Marijuana causa mutazione genetiche, tumori

Condividi!

Fumare cannabis può alterare il DNA di una persona, provocando mutazioni che espongono all’insorgere di malattie gravi. Le mutazioni genetiche sono poi passate ai figli e alle generazioni future. Perché la mutazione agisce direttamente sullo sperma.

Il legame tra cannabis e malattie gravi, come il cancro, è già stato precedentemente documentato.

Lo scienziato Stuart Reece e il professor Gary Hulse presso l’Università deella Western Australia hanno pubblicato lo studio: “Attraverso la nostra ricerca abbiamo scoperto che tumori e altre malattie sono causate da mutazioni di cellule derivanti dalle proprietà della cannabis che hanno una interazione chimica con il DNA di una persona”.

Mentre una persona può apparire sano e condurre una vita normale, il danno invisibile al DNA potrebbe essere trasmesso ai figli: “Anche se una madre non ha mai fatto uso di cannabis nella sua vita, le mutazioni trasmesse dallo sperma di un padre possono causare malattie gravi e mortali nei figli”, ha detto il dottor Reece.




Lascia un commento