NOMADI SCATENATI: ROGHI TOSSICI SU CIAMPINO

Condividi!

Ancora roghi tossici dalla baraccopoli comunale de La Barbuta. Lo rende noto Stefano Tersigni, candidato al Consiglio Comunale con Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale denunciando l’ennesimo incendio nell’area della baraccopoli istituzionele posta nell’area di confine tra il VII Municipio ed il Comune di Ciampino: “Nella notte tra sabato e domenica scorsa c’è stato un altro rogo tossico nel campo rom La Barbuta. Questo significa altro rame rubato e altra aria inquinata per i cittadini residenti nelle vicinanze. Ora basta, ruspe subito”.

LEGGI ALLARME ENAV CIAMPINO
LEGGI ALLARME ENAV CIAMPINO

“È ora che questa gente vada a lavorare, si trovino case normali e come tutti i romani paghino le tasse. Non credo che in appartamenti normali possano squagliare i fili col rame come fanno ora! Voglio vedere sorgere aree verdi al posto dei campi nomadi, aree verdi dove si possano far giocare in sicurezza i bambini e aree verdi attrezzate dove la gente possa portare i propri cani a correre”.




Lascia un commento