DROGATO AL VOLANTE UCCIDE DONNA: MAGISTRATO LO LIBERA SUBITO

Condividi!

E’ stato arrestato e poi subito dopo è stato rimesso in libertà su decisione della procura, perché incensurato, l’automobilista di 19 anni che la notte scorsa ha travolto e ucciso una ragazza di 37 anni in pieno centro abitato a Pontedera (Pisa). I carabinieri, incaricati di ricostruire la dinamica dell’incidente, hanno scoperto solo nella tarda mattinata che il giovane aveva assunto stupefacenti ed era risultato positivo al ‘narcotest’ per i cannabinoidi.

Appena hanno appreso dall’ospedale dei risultati del test tossicologico, i militari si sono presentati a casa del giovane per notificargli l’arresto. Il pubblico ministero, però, visto che il 19/enne era incensurato, ne ha però disposto l’immediata liberazione.

Il che dimostra come la nuova legge sull’omicidio stradale voluta dal PD sia, in realtà, una scatola vuota: motivo ovvio, i figli dei politici del PD e dei magistrati fanno ampio uso di canne. Come i genitori.




Lascia un commento