Germania: tribunale ‘sbianchetta’ poesia anti-Erdogan

Condividi!

Il tribunale di Amburgo ha emanato la prima decisione nei confronti della poesia satirica su Recep Tayyip Erdogan declamata dal comico della Zdf Jan Boehmermann, vietandone la riproposizione di alcuni passaggi. Intollerabile per una democrazia.

I passaggi ‘incriminati’ sono quelli in cui Boehmermann fa riferimento esplicito a rapporti di natura sessuale. I giudici di Amburgo hanno ritenuto che nel complesso la poesia si configuri come un opera di natura satirica, ma i passaggi con riferimenti sessuali sono lesivi dell’onore del presidente.

Siamo tornai ai tribunali che censurano la satira. E’ l’islamizzazione dell’Europa, e non poteva che partire dalla Germania.




Lascia un commento