Boldrini difende vitalizi d’oro dei deputati: “Sono fatti nostri”

Condividi!

Il presidente dell’Inps, Tito Boeri, ha avvertito che i vitalizi dei parlamentari sono finanziariamente insostenibili. In sintesi: quello che hanno versato negli anni (comunque soldi degli italiani) non basterà mai a coprire le pensioni d’oro che li attendono.

Ma la realtà non è il forte della presidenta della Camera, Laura Boldrini, che vive in un mondo tutto suo, popolato da fate trans e migranti lavoratori. Tanto che ha trovato il tempo, indaffarata come è nel creare commissioni che puntano alla censura del web, di rispondere con un comunicato stampa fatto diffondere dai suoi (nostri) dipendenti: “È infine utile ricordare che gli oneri derivanti sia dal nuovo sistema contributivo, che dal sistema dei vitalizi in vigore in precedenza, gravano interamente ed esclusivamente sui bilanci interni di Camera e Senato, e non dell’Inps”.

Come se i bilanci ‘interni’ non fossero finanziati con le tasse dei contribuenti.




Lascia un commento