Passeur africano porta minore da Italia a Francia: piedi amputati

Condividi!

Ecco come l’Ansa trasforma un trafficante di clandestini in semi-eroe in fuga da guerre inesistenti:

Ha passato il confine italo-francese attraversando nella neve il Colle della Scala, tra Bardonecchia e Névache, per andare in Francia con un amico minorenne guineano, ma ha pagato la sua impresa perdendo entrambi i piedi, che gli sono stati amputati all’ospedale di Briancon.

Protagonista della vicenda, riportata oggi dal quotidiano transalpino Le Dauphiné Liberé, un maliano di 27 anni, Mamadou, ricoverato dallo scorso 7 marzo. Per quasi due mesi i sanitari hanno cercato di curare la grave ipotermia che gli aveva compromesso gli arti, ma nei giorni scorsi hanno dovuto arrendersi e procedere all’amputazione.

“Avevo deciso – racconta il maliano, con regolare permesso di soggiorno in Italia – di accompagnare il mio amico. Lui è stato soccorso da una sciatrice ed è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Grénoble, non so come stia. Io ho proseguito, ma sono arrivato a Briancon con i piedi congelati. Io sono fuggito – ricorda – dalla guerra e dalla miseria, non voglio tornare indietro”.

Sempre più ridicoli nel diffondere bufale a scopo di dis-informazione. Tutti sanno che, notoriamente, per portare dall’Italia alla Francia un ‘amico’ minorenne si passa a piedi e di nascosto dai boschi innevati, no?




Lascia un commento