Sindaco Bologna dopo libri stracciati: “E’ Salvini che provoca”

Condividi!

Dal giornale locale:

BOLOGNA – «Finché i miei oppositori continuano a dire che Bologna è ferma, o che in città serve camminare con l’elmetto, dimostrano di non conoscere davvero la città e di essere totalmente inadatti a governare». Il sindaco di Bologna Virginio Merola risponde secco a Matteo Salvini via Facebook. «Come di consueto – conclude – chiedo scusa a tutti i miei concittadini per i disagi causati dalla cinquantesima venuta di Salvini in città. Fra un mese tutto questo finirà, promesso».




Lascia un commento