TORNA DAL LAVORO: IMMIGRATO LE SPACCA LA TESTA A SPRANGATE, MORTA

Condividi!

Un immigrato clandestino africano con una lunga storia criminale alle spalle – espulso per finta nel 2014 – ha brutalmente assassinato una donna di 54 anni, in una strada di Vienna, mentre stava tornando dal lavoro a tarda sera con una collega. Lo scrivono i media austriaci.

La donna stava camminando per la strada, quando l’uomo, armato di una spranga di ferro, l’ha uccisa a colpi intesta. Una sorta di ‘kabobo viennese’. Le due donne lavoravano come addette alle pulizie.

UCCISA AL TEMPO DELL'IMMIGRAZIONE
UCCISA AL TEMPO DELL’IMMIGRAZIONE

VERIFICA LA NOTIZIA
La vittima dell’attacco è morta sul posto con la testa spaccata. Il 21 enne keniano che ha effettuato l’attacco è stato arrestato dalla polizia poco dopo nei pressi del luogo del delitto, secondo il portavoce della polizia Christoph Poelzl.

Passantin in Wien erschlagen: Kenianer verhaftet (Bild: APA/HERBERT P. OCZERET)
SIMOBLICO



Lascia un commento