Profughi (finti) assediano residenti: “Soldi, soldi, soldi”

Condividi!

«Continuano a vedersi in giro, sostare nei parchi, cercare di “far venir sera” e intanto i 78 profughi che ufficialmente sono a Sassuolo costano allo stato e quindi ai cittadini 3mila euro al giorno.

I nostri pensionati, invece, faticano ad arrivare a fine mese». Lo afferma Francesco Menani di Lega:
«I più intraprendenti – aggiunge – hanno imparato, o qualcuno gliela ha insegnata, l’arte dell’accattonaggio. Si aggirano nei parcheggi dei supermercati chiedendo la questua a coloro che si recano a fare spesa, specialmente le donne che cedono alla richiesta spesso insistente, di mettere a posto il carrello per incassare l’euro che contiene. Anche in centro storico se ne contano parecchi che chiedono in modo insistente soldi ai passanti fermandoli con il pretesto che devono mangiare.
La politica cosa fa per arginare questo fenomeno? Nulla! Consiglio al sindaco Claudio Pistoni, il grande assente, di farsi vedere un po’ più spesso in città, magari andando in giro coi vigili, per rendersi conto dei reali problemi della città che di notte sono evidenti».




Lascia un commento