Carosello di Taxi per portare i profughi in hotel

Condividi!

È terminata con il rientro nel grazioso agriturismo di Sorso, la protesta del gruppo di venti finti profughi etiopi (!) che per tre giorni avevano bivaccato sul sagrato della chiesa del Gesù Buon Pastore davanti la questura.
M

VERIFICA LA NOTIZIA
a è interessante il ‘come’ questa protesta è rientrata. A spese dei contribuenti. Dopo una lunga trattativa con il prefetto e il questore, infatti, una parte dei profughi è stata convinta a rientrare durante la notte tra mercoledì e giovedì, ma solo con l’arrivo di TAXI. Rientro completato in mattinata con l’arrivo degli ultimi fancazzisti alla residenza “Il Vivaio”.




Lascia un commento