Nigeria: partita arbitrata da arbitro morto

Condividi!

La situazione caotica in cui versa il calcio nigeriano è la fotografia perfetta delle società africane. Tra corruzione e disorganizzazione.
L’arbitro Wale Akinsanya è stato designato per la sfida di alta classifica tra i Warri Wolves e i Giwa FC . Peccato che sia morto 3 mesi fa mentre effettuava un test di Cooper obbligatorio nella città di Ibadan, capitale dello stato di Oyo.

La gara si svolgerà domenica a Warri, città della Nigeria meridionale, e attraverso la designazione ufficiale della “League Management Company”, effettuata nella giornata di martedì, la fazione ora al comando avrebbe voluto mandare una segnale di forza, riaffermando il proprio diritto a esercitare il potere federale. Questo scivolone invece ha evidenziato le difficoltà del nuovo presidente Chris Giwa, diventato il numero uno della Federcalcio solo grazie a una sentenza di un tribunale locale che ha esautorato Amaju Pinnick, l’unico riconosciuto dalla FIFA. L’organismo che governa il calcio mondiale settimana scorsa ha emesso un comunicato ufficiale minacciando di sospensione la Nigeria nel caso in cui non decidesse di restituire a Pinnick il ruolo di presidente.




Lascia un commento