Bruxelles: dipendenti islamici avevano ‘stanza segreta’

Vox
Condividi!

La polizia belga ha scoperto nell’aeroporto di Bruxelles una stanza segreta dove gli estremisti islamici andavano a pregare e, forse, a nascondere armi ed esplosivi. Lo riporta l’emittente VTM. I lavoratori di religione musulmana nello scalo, che e’ stato teatro di un attacco terroristico il 22 marzo, avevano a disposizione una sala dedicata per le preghiere (geniale assumere islamici in un aeroporto, cosa può andare storto?) ma alcuni di loro avevano scelto di incontrarsi in segreto e di pregare presso l’area ritiro bagagli, ora chiusa dalle autorita’ portuali su richiesta della polizia.

Vox

Ieri la notizia che anche uno dei kamikaze lavorava in aeroporto.
Gli investigatori belgi hanno stilato una lista di circa 50 estremisti islamici, dipendenti dello scalo, a seguito della scoperta che uno degli attentatori vi aveva lavorato in passato per cinque anni.