Cremona: via Stalin si, via Fallaci no perché “nome discutibile”

Condividi!

“No a via Oriana Fallaci”. Il Comune di Cremona boccia la proposta di 130 cittadini di intitolare alla scrittrice una strada della città, perché è “una figura che divide”. La proposta è stata bocciata quasi all’unanimità dalla Commissione Toponomastica.

Giuseppe Vigliotta, promotore della petizione, ha detto che “la richiesta è stata accantonata con un motivo ridicolo: il nome e le opere della Fallaci sarebbero troppo divisive”.

L’assessore ai Servizi demografici è Rosita Viola (Sel), e ha motivato così la scelta della Commissione: “Premesso che non esistono praticamente più strade o giardini da intitolare e che, come prevede la normativa, non sono trascorsi dieci anni dalla morte della Fallaci, stiamo parlando di un nome che ha fatto discutere. E io mi sono trovata d’accordo con gli esperti che siedono in Commissione”.




Lascia un commento