Allarme: “1 milione in arrivo dalla Libia”

Condividi!

“In Libia ci sono un milione di potenziali migranti. Aiutando il Paese a ricostruire il tessuto economico, agricolo ed industriale, queste persone non avranno più ragione di muoversi”. Lo ha detto il generale Paolo Serra, consigliere militare dell’inviato speciale Onu in Libia, Martin Kobler, in audizione al Comitato Schengen, evidenziando un aumento delle partenze nel 2016 e come l’estrazione petrolifera in Libia sia scesa da 1,8 milioni a 300 mila barili al giorno, togliendo così lavoro ad un gran numero di persone.

Cadono le braccia. Per carità, aiutiamo la Libia a “ricostruire il tessuto economico, agricolo ed industriale”, ma non c’entra una benamata mazza con i clandestini che le nostre navi vanno a prendere. Primo perché non sono libici ma vanno in Libia solo per prendere, a pagamento, barchette che sanno poi verranno raccattate dai ‘nostri’. Secondo, partono perché sanno che c’è il servizio taxi di Renzi.




Lascia un commento