UE se ne frega di voto olandesi: “Ucraina in Ue comunque”

Condividi!

Gli arroganti politici di Bruxelles hanno insistito che il parternariato con l’Ucraina andrà avanti, anche se ieri è stato respinto in modo schiacciante dal popolo olandese in un referendum. L’unico popolo della Ue che ha potuto votare.

La tedesca Angela Merkel ha detto ai giornalisti che il ​​’no’ olandese sarà “gestito come siamo riusciti con altre questioni difficili prima”, ovvero fregandosene, come nel suo stile da Hitler dei poveri, mentre il presidente francese Francois Hollande ha detto che l’UE “implementerà e applicherà” il trattato respinto nel voto.

Il presidente Ue, il noto bevitore Jean-Claude Juncker, ha espressamente rifiutato di escludere la possibilità che i diritti democratici del popolo olandese vengano aggirati e di portare avanti l’accordo comunque.

E’ la democrazia 2.0, quella dove il voto non conta nulla. Almeno in Italia nemmeno votiamo. Renzi ci ha tolto anche l’illusione della democrazia.