*SOROS E IL GOVERNO AMERICANO DIETRO I PANAMA PAPERS*

Condividi!

Da oggi Vox non pubblicherà più notizie riguardanti i cosiddetti ‘Panama Papers’, se non in termini di analisi critica. Il motivo? Innanzitutto il fatto che i nomi – presunti – vengono fatti un po’ alla volta, prendendo di mira nemici politici, e non, come in altri casi, caricando tutti i 2,4 TB di file in rete e rendendoli disponibili al pubblico: si chiama ricatto selettivo, non informazione. E infatti non ci sono nomi ‘americani’.

Poi, poche ore fa, WikiLeaks ha denunciato che dietro International Consortium of Investigative Journalists, ICIJ, l’organizzazione che sta diffondendo i Panama Papers, c’è lui: soros

Il che basta e avanza per ridurre il tutto ad una faida tra fazioni. Ma non solo. Successivamente, sempre WL denuncia che “l’ attacco Putin è stato prodotto da OCCRP, una delle organizzazioni anti-russe finanziata da USAID (Governo Americano/rivoluzioni colorate) e Soros”.

Il fatto che la prima vittima sia stata il premier islandese, che aveva appena ritirato la domanda di adesione alla UE del suo paese, che altri trascinati dentro siano Putin e i Le Pen, era ‘strano’. Che non ci fossero americani era ‘molto strano’. Che il tutto sia finanziato da Soros e dal governo Usa rende i Panama Papers una manipolazione mediatica di proporzioni gigantesche.




Lascia un commento