Caccia NATO ‘disturbano’ aereo ministro difesa russo

Condividi!

L’aereo del ministro della Difesa russo Sergey Shoigu, in rotta verso l’enclave di Kaliningrad, volava sopra il Mar Baltico, in ‘acque internazionali’, ed era scortato dai caccia russi Su-27. A 2 chilometri – uno sputo per quel tipo di aerei – volavano i caccia da combattimento NATO “Eurofighter”.

Secondo quanto riferito, gli aerei da combattimento della NATO non si sono avvicinati ulteriormente all’aereo del ministro russo. Che è poi atterrato e Shoigu si è diretto agli incontri programmati della sua visita.

Nella regione di Kaliningrad, enclave russa nel cuore dell’Europa, Shoigu si è recato in visita ufficiale. Come riportato dal dicastero della Difesa, il ministro è partito per ispezionare la base aerea appena ristrutturata di Chkalovsk alla periferia di Kaliningrad, l’Istituto Navale Baltico “Ushakov” e avrà un briefing con il comando militare.

In precedenza Shoigu aveva denunciato l’aumento “senza precedenti” delle attività delle forze armate degli Stati Uniti e della NATO in Europa Orientale per la crisi ucraina. In risposta il ministero della Difesa della Federazione Russa ha rafforzata la presenza di truppe nella regione di Kaliningrad e nelle altre regioni del Distretto Militare Occidentale.

Lascia un commento