PD su legge Salah: “Dopo Bruxelles accelerare su Ius Soli”

Vox
Condividi!

Parla la senatora Doris Lo Moro, relatrice sulla legge Salah, quella sullo Ius Soli, che dà la cittadinanza agli immigrati:

lomoro22

“La discussione è aperta – spiega – io sono la relatrice e la mia è una funzione di ascolto ed equilibrio verso tutti i gruppi politici. Ovviamente io lavoro perché si vada avanti”.

Se però si insinua il dubbio che proprio in commissione Affari Costituzionali, con continui rinvii, stanno affossando la riforma, Lo Moro scatta: “Non è così. La prossima settimana riprenderà l’iter con le audizioni– dice a Stranieriinitalia.it – e sono assolutamente convinta che poi andremo avanti verso una rapida conclusione dei lavori. “La riforma – aggiunge – per me è una priorità assoluta e in questo momento non vedo cose più importanti che le debbano passare avanti”.

Perché allora finora ha camminato a singhiozzo e dai primi di febbraio non è più tornata all’ordine del giorno? Normali tempi tecnici?

“Abbiamo dovuto far passare avanti una serie di altri provvedimenti, da ultima la legge delega sulla riforma del terzo settore, per ragioni legate a questi provvedimenti e certo non perché volessimo lasciare la riforma della cittadinanza nel cassetto”.

Lei in commissione è capogruppo del Partito Democratico. Il Pd vuole ancora la riforma?

“Assolutamente sì”

Vox

E i vostri alleati?

“In commissione finora l’hanno appoggiata e io come relatore ne prendo atto. Questo non vuol dire che non potranno nascere dei problemi, ma li affronteremo, per superarli, quando si porranno”.

L’avvicinarsi delle elezioni di giugno e la campagna elettorale influiranno sull’iter della riforma?

“Credo di no”.

E la crisi dei profughi e l’allarme terrorismo? Saltano puntualmente fuori nei discorsi di chi non vuole la riforma

“Sono argomenti che non riguardano ciò di cui stiamo discutendo e che quindi vanno tenuti ben distinti dalla riforma della cittadinanza. Noi ci stiamo occupando di minori radicati in Italia. Confrontiamoci su questo. Ci sono fenomeni da governare e problemi da risolvere, questo è il compito della politica, non soffiare sulle paure della gente”

Se c’è un insegnamento dai fatti terribili di Bruxelles, è che lo Ius Soli è la fattoria dei terroristi. Non è regalando la cittadinanza che crei cittadini. No, in questo modo faciliti solo la permanenza dei terroristi.

Salah Abdeslam e i suoi fratelli erano e sono tutti cittadini. Jihadi John era cittadino. Migliaia di miliziani ISIS sono cittadini. Chi vuole lo Ius Soli è un criminale. E’ responsabili di future Bruxelles in Italia.




Un pensiero su “PD su legge Salah: “Dopo Bruxelles accelerare su Ius Soli””

I commenti sono chiusi.