Casalpusterlengo, Comune regala bici ai clandestini

Condividi!

Casalpusterlengo (Lodi)- Le bici conservate nel deposito del Comune sono state assegnate ai finti profughi (per ora clandestini, e anche dopo il rifiuto del permesso, come nel 90 per cento dei casi). Nel corso di una riunione tenutasi alcuni giorni fa alla presenza del responsabile Profughi della Comunità Emmau$, Michele Bianco, sono stati decisi gli interventi per i rifugiati. Per favorire i loro spostamenti – potranno spacciare meglio, visti i precedenti in altre zone – la polizia locale ha affidato all’assessorato quattro biciclette oggetto di furto e per ora non richieste dai proprietari (ora ex) che verranno utilizzate per gli spostamenti nel vasto quartiere della città.

“L’integrazione e l’accoglienza sono una responsabilità civica – ha blaterato l’assessore all’Ambiente, Luca Canova -. Cerchiamo di inserire questi ragazzi nelle dinamiche e nelle necessità di Casale, in un rapporto di mutuo scambio che mi pare apprezzato anche per la qualità del loro impegno. Auguriamo che chi chiede rifugio possa ottenerlo, sapendo però che tutti i fenomeni devono essere limitati nelle loro dimensioni e ben governati. Il nostro è un tentativo di governare un processo delicato”.




Lascia un commento