Roma: è boom votanti a ‘primarie’ Lega

Condividi!

”Stando agli ultimi dati oltre 10 mila romani hanno votato ai nostri gazebo; calcolando che i 5Stelle hanno scelto il loro candidato con 4 mila votanti mi sembra un risultato non da poco…”: lo ha detto conversando Matteo Salvini sul voto per la scelta del candidato di centrodestra a Roma. Ma il ritorno in campo di Irene Pivetti è una mossa tattica? ”Assolutamente no – replica Salvini – Non la vedevo e non la sentivo da 15 anni. Ho scoperto ora che abita e lavora a Roma da tutto questo tempo. Il suo nome me l’hanno fatto ambienti cattolici, cui Pivetti è legata, ma anche imprenditori, commercianti e cittadini romani. Mi è sembrata una opportunità, visto che si tratta oltretutto di una donna e con le carte in regola”. ”Una cosa positiva – conclude Salvini – è stata la solidarietà che ci è arrivata da tutti, destra e sinistra senza distinzioni, per gli attacchi di ieri ai nostri gazebo. Mi ha fatto piacere”. La ha chiamata anche Bertolaso? ”No – replica Salvini- lui no”.

Con un bastone nascosto tra i sedili dell’auto si aggiravano nelle vicinanza di un gazebo della Lega.
Per questo, durante i controlli disposti dalla questura di Roma dopo le tensioni di ieri nella capitale, in quattro sono stati denunciati. E’ successo ieri pomeriggio quando una pattuglia della Polizia, in via Mario Rigamonti, ha ricevuto la segnalazione di un’auto sospetta con quattro giovani a bordo, notata più volte transitare nella via dove era presente un tavolo di raccolta firme. Immediata è scattata una battuta in zona che ha permesso poco dopo di individuare, in via Ascari, l’autovettura segnalata. Il veicolo, con l’ausilio di una pattuglia dei Carabinieri, è stato fermato e tra i sedili, è stato sequestrato un grosso bastone ed un osso di animale, come una sorta di clava. I quattro sono stati quindi condotti presso gli uffici del Commissariato Tor Carbone, dove gli oggetti rinvenuti sono stati sequestrati ed i 4 italiani, tra i 28 e i 35 anni, sono stati denunciati per possesso di armi impropri




Lascia un commento