Il trafficante di bambini attacca: “Chi mi accusa è squadrista”

Condividi!

Dopo avere comprato un bambino, ed essere per questo stato accusato di mercimonio, arriva la risposta che Formigoni definirebbe isterica di Nichi Vendola. “Non c’è volgarità degli squadristi della politica che possa turbare la grande felicità che la nascita di un bimbo provoca”, ha infatti fatto sapere il leader di Sel, diventato padre insieme al suo compagno Eddy Testa, grazie a una madre surrogata.

“Condivido con il mio compagno una scelta e un percorso che sono lontani anni luce dalla espressione “utero in affitto”. Questo bambino è figlio di una bellissima storia d’amore, la donna che lo ha portato in grembo e la sua famiglia sono parte della nostra vita”.

“Quelli che insultano e bestemmiano nei bassifondi della politica e dei social network – ha aggiunto Vendola – mi ricordano quel verso che dice: “ognuno dal proprio cuor l’altro misura”, anche se capisco che citare Dante non faccia audience”.

Chissà se Vendola sa, dove Dante metteva quelli come lui?




2 pensieri su “Il trafficante di bambini attacca: “Chi mi accusa è squadrista””

Lascia un commento