Allevatori contestano Hollande: “Basta prodotti extracomunitari”



Condividi!

Il presidente francese, François Hollande, è stato fortemente contestato stamattina alla Fiera dell’Agricoltura, alle porte di Versailles. Gli allevatori, hanno fischiato al presidente chiedendogli di “dimettersi”, riferisce le Figaro. Molti gli insulti rivolti a Hollande. “E’ dura”, e “c’è molta disperazione, un sacco di rabbia”, ha detto il leader della FNSEA, la federazione dei sindacati agricoli, circondato da bandiere sindacali in mano.

La crisi del settore segue il crollo dei prezzi nei mercati della carne bovina, suina e del latte provocato da un calo delle vendite alla Cina in crisi, dall’embargo russo su gran parte dell’import di cibi occidentali in ritorsione per le sanzioni legate alla crisi ucraina e, soprattutto, dall’apertura all’import di prodotti extracomunitari. Stesso problema dell’olio tunisino in Italia.

Lascia un commento