Cassazione vieta di espellere nigeriano perché ci sono terroristi

Condividi!

Va riconosciuta la protezione internazionale ai clandestini che fuggono da Paesi in cui si fa sempre piu’ forte il controllo da parte di gruppi terroristici. Lo si evince da una demenziale e ignorante sentenza con cui la Cassazione ha accolto il ricorso di un cittadino nigeriano che si era visto negare il riconoscimento di tale protezione. L’uomo, dopo i pronunciamenti a lui sfavorevoli dei giudici del merito (tribunale e Corte d’appello di Ancona), si era rivolto alla Suprema Corte, la quale ha annullato con rinvio la decisione dei giudici d’appello.

“Non e’ stata effettivamente valutata – si legge nella sentenza depositata oggi dalla sesta sezione civile – adeguatamente la situazione oggettiva e attuale del paese di origine notoriamente interessato da gravi episodi di violenza indiscriminata localizzati in numerose aree e regioni, dal controllo sempre piu’ esteso del territorio da parte di gruppi terroristici e persecutori nei confronti dei cittadini di fede cristiana, dall’impotenza o soggezione dell’apparato statuale di fronte a tale situazione”. Le circostanze valorizzate dal giudice di merito “non appaiono idonee – aggiunge la Suprema Corte – a escludere la concreta possibilita’ che il ricorrente sia esposto a gravi pericoli per la propria vita e incolumita’ nel caso di ritorno forzato nel paese di provenienza”.

I magistrati dimostrano sempre più il loro essere un organo politico che lavora per la distruzione della nostra Italia. La Cassazione svolge, in questo contesto, un ruolo di primo piano.

LE BUFALE DEI ‘NIGERIANI IN FUGA DALLA GUERRA’
Una delle tante bufale dei media di distrazione di massa, e dei meno di massa cazzari che popolano il web ‘solidale’, è quella dei ‘nigeriani in fuga dagli orrori di Boko Haram’.

Serve a convincere gli italiani che le migliaia di nigeriani che sbarcano dalle nostre (e di altri) navi militari sono profughi e non clandestini. Ed è una bufala che può funzionare con la maggior parte dei cittadini poco informati, per questo è necessario fare chiarezza.

E’ vero che in Nigeria gli islamici di Boko Haram uccidono e decapitano? Si, è vero. Ma non in tutta la Nigeria, solo in una piccola striscia di territorio: è importante capire dove.

Questa è la Nigeria:

Ni-map

Questa è la Nigeria con la zona interessata dalle attività del gruppo terroristico islamico Boko Haram:

boko-haram

E non è tutto. Di quella piccola regione, solo alcune zone sono veramente (non occupate) ma interessate dalle azioni di Boko Haram:

nigeria_map-northeastern

Ricapitolando:

nigeria

 

In sintesi, solo una trascurabile porzione di territorio nigeriano è interessata alle scorrerie di Boko Haram.

E’ un po’ come se in Italia un gruppo terroristico tedesco agisse in Alto Adige, e per questo siciliani e lombardi chiedessero asilo politico in Francia: ridicolo. Ed è questo che sta avvenendo con i nigeriani, che i media di distrazione di massa ci spacciano per profughi.

In termini di popolazione, la Nigeria è un mostro di 177 milioni di abitanti.  Lo Stato del Borno in cui BH è presente, ne ha 4,5 milioni. Le zone dello Stato interessate sono abitate da meno di 1 milione di abitanti.

Statisticamente, significa che per 100 nigeriani che gli scafisti della Marina raccattano, nemmeno 1 proviene da quelle zone. Ergo, ci stanno prendendo per il kyenge. Ci sono più terroristi a Parigi.

E alla Cassazione non conoscono la geografia, o la conoscono e fingono di non conoscerla. E voi credete che magistrati così non daranno i bambini ai gay, ora che non c’è una legge che lo vieta espressamente e in modo ultrapreciso?

PS. Gli avvocati per tutti questi ricorsi li abbiamo pagati noi.




Lascia un commento