Wikileaks: USA spiavano Berlusconi e il governo, loro dietro la caduta

Condividi!

Il governo italiano intercettato della Nsa americana: qui i link di Wikileaks
“Che Berlusconi e il suo staff potessero essere oggetto di intercettazioni da parte dei servizi di sicurezza americani non è una novità, aggiungo purtroppo, anche perché sappiamo da tempo che in quel periodo erano intercettati anche il presidente francese Sarkozy e la cancelliera tedesca Merkel”. Lo afferma il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli (Lega).
“E comunque, indipendentemente da tutto, io continuo a pensare che dietro la caduta di Berlusconi nel novembre 2011, dietro le sue dimissioni ‘spintanee’, ci siano state tante manine, di cui una a stelle e strisce”.

E i capigruppo di Fi Paolo Romani e Renato Brunetta chiedono un incontro urgente al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega ai servizi segreti, Marco Minniti. Aggiungendo che sul caso cosiddetto Wikileaks il governo, auspicabilmente nella persona del presidente del Consiglio Matteo Renzi, debba venire al più presto a riferire in Parlamento”.

“Mi sembra un fatto gravissimo quello che è accaduto. E’ grave che Nsa si sia presa la libertà di intercettare sul territorio italiano la massimo livello e di questo non ha minimamente informato il Governo italiano che, a fronte di alcune nostre interrogazioni, ha sempre detto che si trattava di fatti non veri. Ora mi sembra obbligatorio che l’Esecutivo dia una risposta chiara”. Lo afferma Paolo Romani, capogruppo di Fi al Senato, interpellato in merito alle intercettazioni della intelligence americana in Italia.

IL COMUNICATO DI WIKILEAKS:

Oggi, 23 febbraio 2016, WikiLeaks pubblica documenti altamente classificati che dimostrano come la NSA abbia spiato incontri tra il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon e il cancelliere tedesco Angela Merkel, tra il primo ministro Netanyahu e il primo ministro italiano Berlusconi, tra funzionari UE e ministri del commercio giapponese, così come i dettagli di un incontro privato tra l’allora presidente francese Nicolas Sarkozy, Merkel e Berlusconi.

I documenti rivelano anche il contenuto delle riunioni di Ban Ki Moon con la Merkel sul cambiamento climatico, di Netanyahu che prega Berlusconi di aiutarlo a trattare con Obama, di Sarkozy che dice a Berlusconi che il sistema bancario italiano sarebbe presto scoppiato come un tappo di sughero.

Alcuni documenti sono classificati TOP-SECRET / COMINT-gamma e sono i documenti più altamente classificato mai pubblicati da un’organizzazione.

Julian Assange ha dichiarato: “Oggi abbiamo dimostrato che incontri privati ​​del Segretario generale delle Nazioni Unite Ban KiMoon sono stati spiati dagli USA per proteggere le sue più grandi compagnie petrolifere. Abbiamo precedentemente pubblicato gli ordini di Hillary Clinton che i diplomatici degli Stati Uniti dovevano prelevare il DNA del Segretario Generale”.




Lascia un commento