Rovigo: profughi costano 360.000 euro

Condividi!

La convenzione, valida per il triennio 2014-2016, prevede un esborso complessivo di 360mila euro. O anche 10mila euro al mese a favore della Cooperativa sociale Porto Alegre che gestisce, nel Comune di Rovigo, il business dei finti profughi.
L’ultima determina è stata firmata lo scorso 15 febbraio dal dirigente di Palazzo Nodari competente, Alfonso Cavaliere. Relativa ai quattro mesi che vanno da settembre a dicembre, prevede un pagamento, da parte del Comune, alla Cooperativa sociale Porto Alegre di complessivi 40mila euro. Per la precisione, anzi, si tratta di 38.461 euro e 52 centesimi.

E’ proprio con la Porto Alegre, infatti, che è stata firmata, il 10 aprile del 2014, la convenzione per “affidamento e gestione dei servizi di accoglienza, integrazione e tutela rivolta ai richiedenti asilo, rifugiati”. La convenzione resterà in vigore per il triennio 2014 – 2016. Ma verrà poi rinnovata, finché quel farabutto Renzi è al governo.

Nei giorni scorsi, lunedì 15 febbraio, il dirigente competente Alfonso Cavaliere ha firmato la determina con la quale si versano le rate pattuite alla coop per il quadrimestre che da va da settembre 2015 a dicembre 2015 compreso. In tutto 40mila euro, dal momento che la convenzione prevede rate da 10mila euro al mese.




Lascia un commento