COLONIA: UNO DEI MOLESTATORI VIVEVA IN ITALIA, ARRESTATO DOPO INTERVISTA

Vox
Condividi!

Taoufik Mohammed, 33 anni, è stato arrestato dopo la sua apparizione in uno spettacolo televisivo, nel quale si vantava di aver rubato, con la banda di migranti di cui è capo, telefoni e borse di donne, durante gli stupri di Capodanno a Düsseldorf e Colonia.

Ufficiali della squadra speciale di polizia ‘Casablanca’ – costituita dopo gli attacchi a Colonia – lo hanno arrestato sabato mattina presto a Dusseldorf.

Vox

L’immigrato è stato riconosciuto in TV il 3 febbraio da una delle vittime di Capodanno, una 18 enne di Monchengladbach che aveva denunciato un’aggressione sessuale. Secondo i media ha vissuto per due anni in Germania e prima ancora viveva in Italia.

Nella sua intervista si vantava: “Quando usciamo siamo sempre in coppia, uno ruba un paio di pantaloni, ruba un cellulare o una borsa. Ognuno lavora per se stesso…”