Renzi svela il piano: sostituire lavoratori italiani con profughi a basso costo, ci pensa Poletti

Condividi!

Renzi svela quale sia il vero obiettivo del proprio governo, quando va a raccattare finti profughi in Africa: usarli per sostituire i lavoratori italiani.
“Sull’immigrazione – scrive e millanta – insistete in tanti sulla necessità di dare asilo a chi lo merita, ma anche di impiegare i richiedenti in forme di lavori utili alla comunità”.
Questo dei lavori utili, aggiunge, è un “tema da sempre caldissimo e su cui ci hanno sempre richiamati il ministro Poletti (il referente delle coop…) e tanti sindaci, soprattutto di piccoli paesi, che dicono: “Dateci un modo per non lasciarli tutto il giorno a fumare davanti al bar”. Come sempre gli amministratori dei piccoli comuni sono i più dotati di buon senso di tutti”.

Già lo fanno i comuni a guida Pd, che in questo modo non assumono giovani italiani e permettono alle loro coop di far lavorare, pagati da noi, i profughi. Ma il progetto è ampio, è a livello nazionale.

L’alternativa non è tra ‘farli fumare davanti al bar’ o ‘lavorare al posto degli italiani’, ma tra il tenerli qui e rispedirli in Africa. Perché è da lì che arriv ail 90 per cento di questi non profughi: tutti giovani, tutti africani, tutti maschi.




Lascia un commento