AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

“Italia cede 2 regioni a Germania”, la bufala per nascondere i mari ceduti alla Francia

Vox
Condividi!

Adesso anche l’Italia ha paura. Perché l’incubo, che stanno vivendo in questi giorni i greci, potrebbe essere vissuto anche dagli italiani.
I dati pubblicati dalla Banca d’Italia non fanno dormire sonni tranquilli a Matteo Renzi.
Renzi è andato a Bruxelles e con quel suo fare da primo della classe, ha fatto la sua proposta. Ma questa volta invece che un paese condizionato dai mass media, ha trovato, Angela Merkel e David Cameron, ai quali la sua idea piace eccome. “NON ABBIAMO LE RISORSE PER ESTINGUERE IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO, MA NON VOGLIAMO FINIRE COME LA GRECIA, VI DAREMO ALCUNI TERRITORI ITALIANI “.
È proprio cosi entro il 2018 alcune regioni d’Italia non ci apparterrano più, diventeranno proprietà dello Stato subentrante.

http://www.ilmessaggio.it/2016/02/14/renzi-shock-daremo-due-regioni-italiane-alla-germania-per-pagare-il-nostro-debito-pubblico/

Vox

Ovviamente, la notizia è una bufala. ‘Casualmente’, viene fatta circolare proprio nei giorni in cui è venuta a galla la vera cessione di parti (marittime) del nostro territorio alla Francia.
Si chiama disinformatia. Si usano siti civetta per diffondere notizie false simili a quelle vere, per delegittimare quelle vere: moneta cattiva scaccia moneta buona.

Un’altra motivazione per il proliferare di questi siti civetta è distruggere la credibilità dell’informazione indipendente. E caso strano, questi siti non vengono praticamente mai denunciati, perché parte del sistema di dis-informazione tanto quanto i media di distrazione di massa.