Lussuosa villa ospita 27 finti profughi: tutti maschi da Senegal, Pakistan e Nigeria

Condividi!

Sono arrivati martedì 2 febbraio, i ventisette fancazzisti che i media di distrazione di massa definiscono ‘richiedenti asilo’, e sono stati sistemati nella lussuosa Villa Letizia, degli affaristi di Caritas Como e gestita dalla Cooperativa Agrisol di Ferrara. Un lucroso business sulle spalle dei cittadini.

C’è però chi non è d’accordo e ha creato un comitato civico, “Caravate sicura”, che domenica 7 febbraio ha organizzato una manifestazione contro “la permanenza e il pubblico mantenimento degli asilianti nella proprietà Villa Letizia”

“Bisogna fare attenzione a non strumentalizzare questa cosa”, spiega Simone Maritan, rappresentante della Cooperativa Agrisol. Non vorrete rovinargli il business. A Villa Letizia i richiedenti asilo sono tutti giovani maschi adulti che arrivano da Senegal, Pakistan, Nigeria (leggi perché è una bufala definire profughi i nigeriani). Una presa per il culo.




Lascia un commento