Deputata: “Approvare adozioni gay perché ci sono nei film e telefilm”

Condividi!

In psichiatria, la confusione tra realtà e immaginazione viene definito in termini clinici ‘delirio’. Qui abbiamo una deputata che ci spiega che dobbiamo approvare – in realtà gli italiani sono contrari per oltre l’80 per cento – i cosiddetti matrimoni e le adozioni gay, perché ci sono nei film.
Siamo delusi da Grillo, per due motivi. Il primo, è che il MoVimento è più che mai un PD al quadratato, una stampella del governo; e poi per un motivo che è fondamentale per un movimento nato in nome della democrazia diretta: approvano una legge di questo tipo, senza alcun mandato popolare. Gravissimo.

E’ vero che il Parlamento è da tempo una sorta di dependance dei manicomi più esclusivi, ma ora stiamo esagerando.




Lascia un commento