Profughi in rivolta per i soldi: carabiniere finisce in ospedale

Condividi!

Scontri ieri pomeriggio a Cari­gnano tra i carabinieri e i cosiddetti profughi, in realtà giovani fancazzisti africani in cerca di benefit, che hanno inscenato una nuova protesta per quello che hanno definito un “taglio dello stipendio da profugo”.
I migranti, stando alle ricostruzioni fatte, nel primo pomeriggio sono entrati negli uffici della associazione Trame (gli affaristi che li coccolano a spese nostre), decisi a farsi ‘giustizia’ e a non abbandonarla fino a quando qualcuno non avesse ascoltato le loro rimostranze sindacali.

In­torno alle 15, però, l’associazione doveva chiudere al pubblico e così gli addetti hanno invitato i profughi ad uscire. Molti di loro non sono voluti uscire, e sono dovuti arrivare i carabinieri in tenuta anti­sommossa. Il clima si è surriscal­dato quando i membri dell’asso­ciazione hanno trascinato fuori a braccia uno dei profughi, particolarmente agitato. Uno dei carabinieri, colpito da un oggetto, è finito in ospedale




Lascia un commento