Aeroporto Bologna: 3 bombe passano ai controlli

Condividi!

Il test di sicurezza dell’Enac risale a settembre 2015, ma è stato reso noto solo oggi. Alcuni ispettori in incognito dell’Ente nazionale per l’aviazione civile che si occupa anche della sicurezza, sono passati ai controlli prima degli imbarchi e per tre volte su quattro il personale per la sicurezza dell’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna non si è accorto che avevano con loro delle ‘bombe’, create appositamente per i test di sicurezza.

I verbali dell’Enac, come riportato alcuni giorni fa dal quotidiano Libero, parlano chiaro: “Non conformità rilevate durante la visita del Nucleo centrale ispettivo nei giorni 22-25 settembre 2015. Mancata individuazione di tre ordigni esplosivi improvvisati (Ied, Improvised explosive device, ndr) e hand search (controllo a mano, ndr) superficiale”.




Lascia un commento